Via Cernaia, 42, 10122 Torino

info@hotel-diplomatic.it

Arrivo
Notti
Adulti
Bambini

La Bagna Cauda, tutto quello che vorreste sapere e non avete mai osato chiedere

bagna-caoda  La Bagna Cauda, tutto quello che vorreste sapere e non avete mai osato chiedere bagna caodaPrima di tutto cos’è e perché si chiama così?

 

La Bagna Cauda è una delle specialità, anzi, la regina delle specialità della ricca tradizione eno-gastronomica  Torinese e si chiama così perché è una ‘bagna’ ovvero una salsa ed è calda…in tutti i sensi.

Se volete farvi un’idea di quello di cui stiamo parlando dovete immaginare una specie di laghetto artificiale vulcanico termale ad alta temperatura dal sapore ed odore di aglio e acciughe al cui interno invece di bagnanti in cerca di relax e cure, troverete verdure da immersione, carni da degustazione e sapori forti per palati forti. Cibo in grado di produrre temperature caloriche degne di belzebù e deliziare il palato di quanti, non preoccupandosi della propria ‘aurea profumata’dovranno a fine pasto affrontare il mondo esterno e la sua capacità olfattiva.

Che l’aglio abbia qualità meravigliose lo sappiamo, che le acciughe siano ricche di minerali ed oligoelementi lo sappiamo ma prepariamoci ad affrontare amici, parenti, clienti e conoscenti con una bella scorta di mentine . Già, una cosa è certa: la bagna cauda è un cibo ‘conviviale’, nel senso che unisce chi lo degusta. Di solito infatti, tra amici o parenti a tavola, si decide che tutti la mangeranno come un rituale iniziatico poiché a quel punto tutti saranno ‘aromatizzati’ al gusto aglio-acciuga. Ma credeteci, ne vale la pena…lo pensava anche uno degli ultimi Re sabaudi quando di nascosto si recava nelle fattorie del basso Piemonte, a casa dei mezzadri per degustarla, prima che da cibo popolare diventasse cibo d’elite.

Abbiamo chiesto allo chef del nostro ristorante Diplomatic la ricetta, ci ha risposto che dobbiamo venirla a gustare qui e questa è la stagione adatta…ma ci ha rivelato che per un buon pasto torinese, oltre alla qualità degli ingredienti (olio, acciughe ecc.) si deve ‘osare’..cosa intendeva? Vi saluto, prenoto un tavolo alla reception e  vado a provarla, scrivendone mi è venuta l’acquolina in bocca…

Comments are closed.

photogallery hotel diplomatic torino